050 955.503 050 955.503
Montascale per Anziani e Disabili

        X

          X

          26 Mag, 2022 | In evidenza, Normative

          Quando si parla di LEPS si fa riferimento ai “livelli essenziali delle prestazioni sociali” che si raggruppano in interventi, servizi e attività atti a garantire la qualità della vita, le pari opportunità e l’eliminazione di condizioni di svantaggio, vulnerabilità e discriminazione delle persone con disabilità.

          Con la Legge di Bilancio, per il 2022, sono stati predisposti interventi che andranno a intervenire su quattro differenti aree:

          • ASSISTENZA DOMICILIARE E ASSISTENZA SOCIALE INTEGRATA: rivolta a tutti coloro che richiedono supporto nello svolgimento delle attività di tutti i giorni, ad esempio cura della persona, sostegno psico-socio-educativo ecc.
          • SOLUZIONI ABITATIVE, anche attraverso nuove forme di coabitazione delle persone anziane, adattamenti dell’abitazione alle esigenze della persona con soluzioni domotiche e tecnologiche (compresi i servizi di telesoccorso e tele-assistenza, ausili per la mobilità di disabili e anziani).
          • SERVIZI SOCIALI DI SOLLIEVO per le persone anziane non autosufficienti e le loro famiglie.
          • SERVIZIO SOCIALI DI SUPPORTO per le persone anziane non autosufficienti e le loro famiglie.

          Tanto si è fatto in questi anni, ma tanto ancora è la strada da percorrere per dare a tutti l’opportunità di vivere una vita senza ostacoli e barriere. Vediamo le misure e gli stanziamenti che sono stati previsti nei prossimi anni e le novità sulla Carta per la disabilità.

          Cosa prevede la legge di bilancio 2022: fondi e agevolazioni destinati alle persone con disabilità

          FONDO ACCESSIBILITÀ TURISTICA

          Con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo dell’offerta turistica rivolta alle persone con disabilità e favorire l’inclusione sociale e la diversificazione è stato istituito il Fondo per l’accessibilità turistica delle persone con disabilità con lo stanziamento di 6 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024.

          “Si tratta di un tangibile supporto messo in campo dal Governo in favore dell’effettiva transizione di un settore nevralgico del Paese – sostiene il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia – verso quegli obiettivi di sostenibilità sociale che l’Agenda 2030 identifica chiaramente. Questi altri obiettivi di sostenibilità, concetto associato comunemente ai soli gol di natura ambientale, sono insiti infatti nell’evidente fine sociale di questo provvedimento, che favorisce finalmente lo sviluppo di strutture in grado di ospitare un target cui, per troppi anni e gravemente, è stato negato il diritto di poter godere di una ricezione adeguata. È un passo importante, perché è proprio la capacità di garantire una compiuta ospitalità a tutti a denotare la civiltà di un Paese, soprattutto in una realtà come la nostra in cui tale valore è da sempre ritenuto sacrosanto”. 

          FONDO ASSISTENZA ALL’AUTONOMIA E ALLA COMUNICAZIONE DEGLI ALUNNI CON DISABILITÀ

          Un fondo importantissimo per i bambini e i ragazzi con disabilità, ma soprattutto importante per un Paese che vuole davvero essere inclusivo e offrire opportunità al suo bene più importante: i giovani. Per questo è stato creato un fondo per l’assistenza all’autonomia e alla comunicazione, con l’obiettivo di potenziare i servizi per gli alunni con disabilità delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e di secondo grado. Il fondo prevede una dotazione di 100 milioni di euro annui dal 2022.

          “Come Ministero – ha commentato Ministro per le disabilità Erika Stefani –  abbiamo sostenuto e promosso quest’azione e siamo felici di questo primo importante passo. Raddoppiano così le risorse a disposizione di queste attività, arrivando ad un totale di 200 milioni. Un fondo complessivo che ora ha una dotazione raddoppiata da destinare a Regioni e Comuni, con l’obiettivo di rispondere alle esigenze delle scuole di ogni ordine e grado, e che ogni anno andrà suddiviso entro giugno, per consentire un’adeguata programmazione degli anni scolastici”. 

          FONDO PER LE NON AUTOSUFFICIENZE

          Un altro fondo che ha beneficiato della Legge di Bilancio 2020 è stato il Fondo per le non autosufficienze sarà integrato con un ammontare pari a 100 milioni di euro. A questi, l’anno prossimo, saranno aggiunti altri 200 milioni e 250 milioni per l’anno 2024; infine saranno predisposti ulteriori 300 milioni di euro a decorrere dal 2025. 

          FONDO PER I SOGGETTI CON DISTURBO SPETTRO AUTISTICO

          Anche il Fondo dedicato alle persone con disturbo dello spettro autistico è stato incrementato di 50 milioni di euro per il 2022 e il 2023, al fine di continuare la sua opera per realizzare e favorire iniziative e progetti di carattere socio-assistenziale e riabilitativo.

          FONDO PER INCLUSIONE PERSONE CON DISABILITÀ

          Infine, sono stati previsti 50 milioni di euro per il 2022 e 2023 anche per il Fondo destinato all’inclusione delle persone con disabilità, che da quest’anno aumenterà gli ambiti di intervento sviluppando e attivando iniziative dedicate alle persone con disturbo dello spettro autistico.

          Disability Card: la Carta Europea della Disabilità (CED)

          Ci sono novità anche per quanto riguarda la Carta Europea della Disabilità (CED): da febbraio 2022 è possibile farne richiesta direttamente sul portale INPS.

          Il CED è il documento che permette alle persone con disabilità di accedere a servizi, agevolazioni e convenzioni, in Italia e nei paesi europei, e ha come obiettivo il mutuo riconoscimento della condizione di disabilità presso gli uffici pubblici, sostituendo a tutti gli effetti i certificati cartacei e i verbali. 

          La Carta Europea della Disabilità dà inoltre accesso gratuitamente o a tariffe agevolate ai luoghi come musei statali e luoghi di cultura in Italia, nell’Unione Europea e nei paesi non UE che hanno scelto di aderire al progetto.

          Possono richiederla gratuitamente le persone:

          • Invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata pari o maggiore del 67%
          • Invalidi civili minorenni
          • Cittadini con indennità di accompagnamento
          • Cittadini con certificazione ai sensi della Legge 104/1992, Art 3 comma 3
          • Ciechi civili
          • Sordi civili
          • Invalidi e inabili ai sensi della Legge 222/1984
          • Invalidi sul lavoro con invalidità certificata pari o maggiore del 35%
          • Invalidi sul lavoro o con diritto all’assegno per l’assistenza personale e continuativa o con con menomazioni dell’integrità psicofisica
          • Inabili alle mansioni (ai sensi della Legge 379/1955, del DPR 73/92 e del DPR 171/2011) e inabili (ai sensi della Legge 274/1991, art. 13 e Legge 335/1995, art. 2)
          • Cittadini titolari di Trattamenti di privilegio ordinari e di guerra

          Dai primi mesi del 2022, la Disability Card può essere richiesta da parte del cittadino tramite procedura online dell’INPS e successivamente spedita a casa. La domanda può essere effettuata dal beneficiario o anche dal suo rappresentante legale o da una delle associazioni di categoria accreditate.

           

          Richiedi Catalogo

          Richiedi Catalogo Sì, voglio ricevere gratis il nuovo catalogo 2022 dei prodotti Ceteco

            Articoli in evidenza

            Consulente 3 modal

            Un consulente è pronto per una consulenza gratuita
            Contattaci per ricevere una consulenza gratuita, prendi un appuntamento con uno dei nostri esperti Ceteco e chiedi un preventivo gratuito senza nessun obbligo di acquisto.