050 955.503 050 955.503
Montascale per Anziani e Disabili

        X

          X

          11 Ago, 2022 | In evidenza, Salute

          In questi anni sono state fatte diverse ricerche sull’alimentazione dopo i 70 e gli 80 anni. Questo perché con il trascorrere del tempo il nostro organismo cambia, necessita di altri nutrienti e soprattutto di una dieta equilibrata che protegga dalle infiammazioni e che preservi i processi metabolici.

          Una “dieta per anziani”, studiata e preparata in base all’età e alla storia medica della persona, può dunque essere davvero un elisir di giovinezza!

          Dieta mediterranea: la dieta per anziani!

          Sull’importante rivista Gut (una delle principali riviste internazionali di gastroenterologia ed epatologia della British Society of Gastroenterology) è stato pubblicato un interessante studio europeo sulla dieta mediterranea.

          La ricerca, che ha coinvolto oltre 600 persone, dai 65 anni in su, sostiene che la dieta mediterranea altera il microbioma intestinale negli anziani riducendo la fragilità e migliorando lo stato di salute delle persone.

          Gli anziani, infatti, oggetto della ricerca, hanno manifestato un miglioramento degli indici dell’infiammazione, delle prestazioni cognitive e della mobilità, ma ciò che ha colpito i ricercatori è stato il cambiamento della microflora intestinale.

          L’aumento degli acidi a catena corta e la diminuzione degli acidi biliari secondari, della CO2, dell’etanolo e dei cresoli, ha sorpreso tutti e ha confermato la validità di questa dieta.

          Un ottimo risultato per la nostra dieta mediterranea!

          La piramide della dieta mediterranea

          Ricca di olio di oliva, frutta secca, verdura, legumi e cereali, la dieta mediterranea è la nostra alleata per vivere in salute più a lungo. Ispirata agli stili tradizionali dei Paesi del Mediterraneo, è uno dei modelli nutrizionali più importanti ed affermati, grazie ai suoi straordinari effetti antiossidanti e antinfiammatori.

          Piramide dieta mediterranea
          Fonte: Fondazione Veronesi

          Nell’immagine pubblicata sul sito della Fondazione Veronesi, possiamo vedere la famosa piramide alimentare, basata appunto sulla dieta mediterranea

          Come tutti sanno questa dieta prevede il consumo di alimenti di origine vegetale, come cereali e derivati (pasta e pane integrali), olio extravergine di oliva, legumi e abbondante frutta e verdura; e invece un consumo moderato di prodotti di origine animale come carne (specialmente rossa), latticini e pesce.

          Ma guardiamo nel dettaglio. 

          Tra i pasti da consumare giornalmente abbiamo 1 o 2 porzioni di frutta, verdura e cereali (pasta, pane, riso, couscous preferibilmente integrali) a cui aggiungere frutta a guscio o semi o olive; erbe e spezie, e naturalmente l’olio d’oliva (senza però superare i 4 cucchiai al giorno). Anche il latte può essere consumato giornalmente ma è bene preferire quello a ridotto contenuto di grassi.

          Infine ci sono gli alimenti da mangiare settimanalmente, tra questi la carne rossa, il pollame, il pesce e i dolci.

          Dieta mediterranea: perché fa bene alle persone anziane?

          La dieta mediterranea è perfetta per tutte le età. Il suo segreto è che prevede il consumo di alimenti a bassa densità calorica – come verdura, frutta, cereali e legumi –  che garantiscono un apporto di fibra tale da proteggere dall’insorgenza di molte malattie croniche

          Anche i composti presenti quasi esclusivamente negli alimenti di origine vegetale danno un grande contributo: come ad esempio i polifenoli contenuti in frutta, verdura, nei semi e nell’olio extravergine di oliva; i pigmenti, come i carotenoidi, e le vitamine come la C e la E che funzionano da antiossidanti. 

          La dieta mediterranea è uno stile di vita per la terza età

          La dieta mediterranea però non solo un elenco di alimenti, è uno stile di vita. Per questo alla base della piramide sono riportate le voci: attività fisica, convivialità, stagionalità e prodotti locali.

          Fare attività fisica, così come seguire una dieta che tenga conto delle nostre nuove esigenze alimentari, è infatti molto importante, soprattutto durante la terza età. Basta una semplice camminata, fatta ogni giorno, di primo mattino o la sera, per avvertire subito i benefici, come ad esempio il buon umore! 

          La convivialità è serenità, gioia di vivere, è condividere la tavola con i propri cari preparando insieme piatti della nostra tradizione culinaria. Mangiare in compagnia è uno dei piaceri più belli della vita, per questo non dovremmo mai dimenticarci di estendere l’invito a qualche amico per mangiare almeno una volta a settimana tutti insieme. 

          E infine la stagionalità e i prodotti locali. Ormai lo sappiamo bene quanto è importante rispettare l’ambiente e la dieta mediterranea rappresenta un modello di dieta sostenibile basato su un regime alimentare prevalentemente vegetariano, con prodotti freschi e poco processati, di stagione e a Km0.  

          Scegliere verdura e frutta di stagione fa bene a noi e all’ambiente.

          Segui questi piccoli consigli sull’Alimentazione dopo i 65

          Richiedi Catalogo

          Richiedi Catalogo Sì, voglio ricevere gratis il nuovo catalogo 2022 dei prodotti Ceteco

            Articoli in evidenza

            Consulente 3 modal

            Un consulente è pronto per una consulenza gratuita
            Contattaci per ricevere una consulenza gratuita, prendi un appuntamento con uno dei nostri esperti Ceteco e chiedi un preventivo gratuito senza nessun obbligo di acquisto.