050 955.503 050 955.503
Montascale per Anziani e Disabili

        X





          X





          12 Dic, 2023 | In evidenza, Salute

          Durante le feste natalizie si è soliti partecipare a diverse cene, pranzi e aperitivi e non sempre si rispetta la dieta o si fa attenzione ai cibi che assumiamo, ma queste piccole disattenzioni possono influire sulla nostra salute. Non vogliamo sicuramente rovinarti il Natale consigliandoti di evitare dolci, fritti o altre prelibatezze, ma se hai superato i 65 anni, è sempre opportuno controllarsi e seguire una dieta leggera ed equilibrata. Per destreggiarti tra cenoni e aperitivi, segui i nostri consigli per un’alimentazione sana anche a Natale.

          1. Alimentazione anziani: 5 consigli utili
          2. Evitare le abbuffate
          3. Attenzione alle cotture e alla scelta dei cibi
          4. Idratarsi spesso durante il pranzo di Natale
          5. Non essere pigri dopo il pranzo di Natale
          6. Non esagerare con la dieta dopo le festività natalizie

          Alimentazione per anziani a Natale: ecco 6 consigli

          Alimentazione anziani: 5 consigli utili

          Quando arriva il Natale, si è sommersi dagli inviti a cena e mantenere le proprie abitudini alimentari diventa davvero difficile, soprattutto se si è abituati a evitare alcuni alimenti o si segue una dieta priva di grassi o di zuccheri. Gli anziani che soffrono di alcune patologie come il diabete, l’obesità, la pressione alta o le malattie cardiovascolari, devono assolutamente rispettare il regime alimentare consigliato e anche a Natale non possono compromettere la loro salute concedendosi strappi alla regola.

          Evitare le abbuffate

          Gli over 65, a prescindere dalle loro condizioni di salute, devono evitare le abbuffate, soprattutto di sera, perché il processo digestivo con l’età si rallenta e si possono manifestare alcuni sintomi dolorosi.

          Se il pranzo di Natale è composto da antipasti, primi, secondi, contorni e dolce e non sei abituato a mangiare tutte le portate, allora perché non scegliere di assaggiare solo alcuni piatti ed evitarne altri, ti sentirai sicuramente più leggero e non dovrai preoccuparti della digestione. Quando parliamo di abbuffate, non ci riferiamo soltanto all’assunzione esagerata di cibo, ma anche al consumo eccessivo di bevande alcoliche che sono sicuramente controindicate per gli anziani. Sappiamo che è davvero difficile rinunciare a provare tutti i piatti, ma se proprio non ci riesci il nostro consiglio è di mangiare lentamente e masticare bene ogni boccone, in questo modo si evitano anche blocchi intestinali e crampi addominali.

          Attenzione alle cotture e alla scelta dei cibi

          Come sappiamo è davvero complicato evitare di partecipare alle cene o ai pranzi di Natale, quindi se non puoi proprio evitare, è opportuno contattare chi si occupa della preparazione dei cibi e suggerirgli di fare alcune modifiche al menu. Gli anziani possono mangiare una grande quantità di verdure, l’importante è solo condirle con poco sale e olio e preferire la cottura a vapore o al forno. Per non mettere in difficoltà le persone che organizzano il pranzo di Natale, puoi sempre decidere di prepararti alcuni piatti a casa e portarli con te. Per tenere sempre sotto controllo la dieta, soprattutto se si soffre di diabete, è consigliabile acquistare dei dolci privi di zucchero, da condividere con i tuoi amici e parenti. Un’altra soluzione per limitare l’assunzione di cibi troppo grassi o zuccherati è di organizzare il cenone o le altre feste natalizie nella propria casa e preparare con l’aiuto dei parenti solo alimenti leggeri e sani.

          Idratarsi spesso durante il pranzo di Natale

          È davvero fondamentale bere abbondante acqua durante il pranzo. Mentre si mangia e si chiacchiera ci si può dimenticare di assumere dell’acqua, ma un’idratazione corretta permette di avere una buona digestione e di non sentirsi appesantiti dopo i pasti. Quando parliamo di bere molto ci riferiamo soltanto all’acqua, perché sono sconsigliate le bevande gassate, gli alcolici e gli energy drink. Un altro trucco per sentirsi bene dopo la maratona di cibo in occasione del Natale è di bere subito una tisana depurativa, a base di finocchio, menta o zenzero. Sorseggiare la tisana subito il pranzo o la cena riduce il gonfiore addominale, migliora la digestione ed elimina le tossine.

          Non essere pigri dopo il pranzo di Natale

          Dopo il pranzo di Natale ci si concede un riposino o si continua a conversare con gli amici e i parenti e non si pensa assolutamente di fare una passeggiata all’aperto per digerire. L’antico rimedio delle nonne per digerire facilmente è “vai a fare una passeggiata che smaltisci il pranzo” e come sappiamo la saggezza popolare non sbaglia mai, quindi il consiglio è valido anche per gli anziani. Terminato il pranzo di Natale, non farti prendere dalla pigrizia e indossa il cappotto per fare una piccola e lenta passeggiata. Non bisogna correre o affrettarsi, ma semplicemente fare un po’ di movimento per digerire più velocemente. Se non vuoi uscire di casa, allora puoi fare comunque movimento tra le mura domestiche, ad esempio aiutando a sparecchiare o a preparare il caffè. Il movimento è sicuramente il miglior toccasana per limitare le conseguenze di un pranzo troppo abbondante, ma non tutti gli anziani possono seguire il nostro consiglio per problemi di deambulazione. Gli over 65 che hanno problemi di mobilità non sempre riescono a vivere con felicità il periodo natalizio, soprattutto perché non sempre riescono a partecipare alle cene o ai pranzi organizzati nelle case di amici e parenti. Per controllare la loro alimentazione durante le feste e al contempo migliorare la loro mobilità si può scegliere di installare un montascale, un dispositivo che aiuta l’anziano a scendere e salire le scale. Considerando le esigenze di mobilità dell’anziano si possono acquistare dei montascale con poltroncina o con piattaforma, progettati e installata da Ceteco. I montascale Ceteco sono personalizzabili in base alle caratteristiche della casa e alle esigenze particolari dell’anziano.

          Non esagerare con la dieta dopo le festività natalizie

          Quando le feste natalizie stanno per finire, subito si parte subito con i buoni propositi che nella maggior parte dei casi riguardo la dieta, l’abbandono delle cattive abitudini o il ritorno in palestra. Gli anziani che hanno abbandonato il loro regime alimentare per partecipare alle tante cene natalizie e ora si sentono in colpa pensano che una dieta ferrea sia la soluzione, ma in questo caso è un comportamento completamente sbagliato. Gli over 65 non devono fare delle diete fai da te perché necessitano di un buon apporto di sostanze nutritive e una semplice carenza di ferro o di vitamine può compromettere la loro salute. Nel periodo successivo alle feste, il nostro consiglio è di ritornare alle vecchie abitudini e di consumare solo alimenti leggeri e nutrienti. Un brodo di verdure, una minestra di legumi o della frutta secca sono alcuni dei cibi da consumare dopo le abbuffate natalizie, ma è assolutamente bandito il digiuno o l’eliminazione autonoma degli alimenti, meglio contattare il proprio medico di fiducia.

          Richiedi Catalogo

          Richiedi Catalogo Sì, voglio ricevere gratis il nuovo catalogo 2023 dei prodotti Ceteco

            Dichiaro* di aver preso visione della privacy policy di TK Home Solutions srl a Socio Unico

            Articoli in evidenza

            Consulente 3 modal

            Un consulente è pronto per una consulenza gratuita
            Contattaci per ricevere una consulenza gratuita, prendi un appuntamento con uno dei nostri esperti Ceteco e chiedi un preventivo gratuito senza nessun obbligo di acquisto.