050 955.503 050 955.503
Montascale per Anziani e Disabili

        X

          X

          15 Apr, 2021 | Tecnologie

          Gli anziani hanno bisogno di servizi di assistenza sanitaria rapidi, sicuri e affidabili per vivere una vita serena e sicura. Per fortuna, se aiutati e supportati, gli over 65 nei prossimi anni potranno sfruttare le nuove tecnologie e scoprire i benefici di una grande innovazione: il 5G.

          Il 5G (acronimo di 5th Generation) è infatti destinato a trasformare radicalmente svariati settori, dall’agricoltura alla produzione, e uno dei campi in cui si prevedono notevoli progressi è proprio quello dei servizi medici e sanitari per anziani. 

           

          5G: cos’è e come funziona

          Il termine 5G indica l’insieme delle tecnologie di quinta generazione che hanno superato, per qualità, potenza e velocità, quelle di quarta generazione.

          Per parlare di 5G occorre prima di tutto darne una definizione semplice, chiara e concisa (nel limite del possibile!). A riguardo, può essere utile la spiegazione fornita da Altroconsumo, la principale organizzazione a tutela dei consumatori in Italia:

          “Con il termine 5G si indicano tecnologie e standard di nuova generazione per la comunicazione mobile. Questa quinta generazione, che segue le precedenti 2G, 3G e 4G, è quindi la tecnologia di connessione che utilizzeranno i nostri smartphone, ma anche e soprattutto i tanti di oggetti connessi (IoT, Internet of things) intorno a noi, destinati a essere sempre più numerosi (elettrodomestici, auto, semafori, lampioni, orologi…). Una delle caratteristiche principali di questa rete è, infatti, proprio quella di permettere molte più connessioni in contemporanea, con alta velocità e tempi di risposta molto rapidi”.

          È evidente che in una società sempre più interconnessa, in cui le relazioni digitali incidono anche nel lavoro e nello svolgimento delle attività professionali, garantire una connessione veloce per i dispositivi tecnologici (come pc, tablet e smartphone) e per gli “oggetti intelligenti”, che ormai abbiamo in casa (come gli smart speaker Alexa o Google Assistent, o i termostati o i sensori di sicurezza) può davvero fare la differenza.

          Con il processo di trasformazione digitale si avrà infatti l’opportunità, anche tramite il 5G, di fornire servizi sanitari e di assistenza di alto livello, capaci di migliorare sensibilmente la qualità della vita degli anziani.

           

          L’impatto del 5G sui servizi sanitari per gli anziani

          Per capire perché il 5G cambierà (e in meglio) i servizi forniti agli anziani nell’ambito sanitario, basti pensare a chi oggi vive in aree periferiche, rurali o comunque remote, dunque lontano dalle città, e ha difficoltà a spostarsi frequentemente per raggiungere medici, ospedali e centri specializzati. 

          Questa condizione colpisce in particolar modo gli anziani che, secondo il Ministero della salute, sono pazienti “doppiamente fragili”: sia per l’età avanzata sia per patologie pregresse con cui convivono. Degli oltre 14 milioni di persone in Italia con una patologia cronica, infatti, 8,4 milioni sono over 65, e quindi rientrano nella categoria che più di altre, anno dopo anno, necessita di cure, attenzione e assistenza.

          Attraverso il 5G, però, tutto questo sarà gradualmente superato. Come spiega un approfondimento del Sole24, il 5G “sarà fino a 20 volte più veloce della rete 4G esistente”.

          Per i pazienti anziani sarà quindi possibile, con il proprio cellulare o computer, collegarsi con medici di base, dottori e professionisti per scambiare dati e informazioni, rendere più semplici le attività di prevenzione e contrasto delle malattie, evitando i ricoveri in strutture ospedaliere, abbattendo i tempi di attesa e avendo a disposizione servizi di assistenza sanitaria su misura.

          Sfruttando connessioni più rapide, gli operatori sanitari potranno fornire un supporto a distanza, valutare le condizioni di salute dei pazienti con maggiore frequenza , puntare sul monitoraggio costante dei parametri vitali e collegarsi e coordinarsi in modo più strutturato per trovare, di volta in volta, le soluzioni più pertinenti.

          Il rafforzamento della telemedicina, da questo punto di vista, non potrà che giovare agli over 65. E non è un caso se, come rivela una recente ricerca il 77% degli intervistati ritiene che la tecnologia possa rendere più efficace la relazione tra medici appartenenti a diverse specializzazioni, il 61% sostiene che sia in grado di migliorare il rapporto tra medico e paziente e il 68% l’e-Health pensa che imprimerà uno sviluppo positivo alle terapie mediche.

          Tra non molti anni, inoltre, la combinazione di nuove tecnologie, 5G e utilizzo di sofisticati robot potrà addirittura permettere ai medici di effettuare operazioni a distanza e procedere con operazioni chirurgiche (anche delicate) su pazienti che ne hanno bisogno. Per gli anziani, ovviamente, evitare di spostarsi e di affrontare lunghi e faticosi viaggi sarà un enorme vantaggio.

          → Leggi anche:
          Covid-19 e anziani, la tecnologia riduce la mortalità

           

          Il 5G e la casa del futuro

          Le innovazioni a cui stiamo assistendo negli ultimi anni stanno trasformando il mondo della medicina e della sanità. Il 5G provocherà una forte accelerazione di processi avviati già da anni e, se usato con criterio, creerà le condizioni per un’esistenza migliore.

          Presto gli anziani potranno fare affidamento su un’assistenza sanitaria più sicura e più efficiente, anche a distanza, e questo consentirà loro di rimanere più tempo tra le mura domestiche, collegandosi a distanza con medici e dottori per monitorarsi e prendersi cura di sé.

          Si andrà incontro a un ripensamento generale dello spazio domestico, dal momento che sarà importante vivere in appartamenti accessibili e confortevoli, connessi stabilmente alla rete internet e dotati, oltre che del 5G, degli strumenti e dello spazio necessari.

          Da un lato, si potrà investire in soluzioni davvero innovative – i passi avanti nel mondo della robotica, per esempio, hanno portato alla creazione dei primi badanti robot per l’assistenza e la cura degli anziani – dall’altro, occorrerà dotarsi di impianti altamente innovativi, come montascale a poltroncina o montascale a piattaforma, per far fronte a situazioni di mobilità limitata e spostarsi senza difficoltà in casa.

          I montascale Ceteco, in particolare, sono perfetti per superare con facilità le rampe, abbattere le barriere architettoniche ed evitare pericoli, ostacoli e cadute. Grazie al design elegante e discreto, questi dispositivi si inseriscono negli ambienti domestici in maniera armonica diventando complementi piacevoli che non ingombrano e che, una volta raggiunto il piano desiderato, si richiudono lasciando libera la scala.

          Il futuro, in definitiva, è meno lontano di quanto si pensi ed è sempre più importante, soprattutto per gli anziani, conoscere quali e quante innovazioni potranno fornire un supporto concreto nello svolgimento delle attività quotidiane per migliorare la qualità della propria vita.

          → Scopri le soluzioni Ceteco

          Richiedi Catalogo

          Richiedi Catalogo Sì, voglio ricevere gratis il nuovo catalogo 2021 dei prodotti Ceteco

            Articoli in evidenza

            Consulente 3 modal

            Un consulente è pronto per una consulenza gratuita
            Contattaci per ricevere una consulenza gratuita, prendi un appuntamento con uno dei nostri esperti Ceteco e chiedi un preventivo gratuito senza nessun obbligo di acquisto.