Vuoi maggiori informazioni?

Un nostro esperto è pronto a guidarti nella scelta del prodotto che fa per te.
Lascia i tuoi riferimenti e ti richiameremo noi entro 24 ore, gratuitamente!


Le norme e gli obblighi che regolano la manutenzione di un montascale

Installare un montascale determina una manutenzione ordinaria regolata dalla legge DM 236/89. Ma che cosa dice la normativa? Quanto costa e quali detrazioni prevede l’obbligo di manutenzione del montascale?

In questo articolo vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere su questa normativa e vi forniamo tutte le informazioni necessarie per la realizzazione della manutenzione obbligatoria.

Manutenzione ordinaria: cosa dice la normativa?

La normativa DM 236/89 regola l’utilizzo delle piattaforme elevatrici quali montascale (o servoscala), per le persone disabili o con ridotta mobilità, come ausilio al superamento delle barriere architettoniche, in primis le scale, nella propria casa e nel condominio.

Innanzitutto, la normativa definisce servoscala o montascale quella tipologia di dispositivi attrezzati per il trasporto di persone disabili o con scarsa capacità motoria che, tramite un sistema elettrico si sposta su un piano inclinato attraverso una guida. Esistono due tipi di strutture per varie soluzioni: a poltroncina e a pedana. La prima è adatta per le persone anziane che hanno difficoltà motorie, l’altra per le persone con disabilità che hanno necessità di utilizzare la sedia a rotelle.

Ma in che cosa consiste la manutenzione ordinaria degli impianti elevatori? Ecco i principali obblighi che i tecnici addetti dovranno adempiere tramite sopralluogo:

  • Verificare il regolare funzionamento di tutti i meccanismi, elettrici e meccanici, che compongono il macchinario per garantire la totale sicurezza del montascale.
  • Attuare il controllo delle condizioni di conservazione delle catene, delle funi e dei rispettivi attacchi.
  • Effettuare la verifica e la pulizia, almeno annualmente, dei montacarichi, degli ascensori e dei loro componenti principali.
  • Effettuare la pulizia, il controllo e la lubrificazione del corrimano e degli attacchi al pavimento.
  • Verificare il corretto funzionamento di eventuali telecomandi e altri dispositivi a distanza.
  • Controllare il movimento e l’allineamento al piano della pedana o della poltroncina sul binario ed effettuare la lubrificazione di quest’ultimo.
  • Provare i dispositivi di sicurezza delle due tipologie di montascale.
  • Riportare eventuali richieste di modifiche e lavori per riparazione o sostituzione di parti tecniche.

In Italia la verifica periodica del corretto funzionamento del macchinario dovrebbe essere eseguita ogni 6 mesi.

Quali vantaggi prevede l’obbligo di manutenzione?

Essendo uno strumento necessario alla vita delle persone con particolari esigenze, l’obbligo di manutenzione del montascale prevede delle agevolazioni fiscali.

E’ possibile beneficiare infatti dell’iva agevolata al 10%, invece che dall’iva al 22%, ottenendo in questo modo uno sgravio. I destinatari di queste agevolazioni sono tutte quelle persone fisiche private titolari di una minoranza fisica, sensoriale o psichica, che causa al soggetto difficoltà motoria e di apprendimento, di integrazione lavorativa o di relazione e che conseguentemente porta il contribuente ad una situazione di emarginazione o svantaggio. Beneficia delle detrazioni fiscali anche chi ha fisicamente a carico il soggetto portatore di handicap.

Rientrano inoltre nei beneficiari delle detrazioni tutte quelle persone fisiche, o enti privati, che sostengono le spese per le opere di abbattimento delle barriere architettoniche con la messa a norma di ascensori e montacarichi, di elevatori e di tutti quegli strumenti, tecnologici o di comunicazione, che promuovono e favoriscono la mobilità delle persone con esigenze specifiche in suolo pubblico e privato.

Per quanto riguarda l’uso condominiale, c’è la possibilità di utilizzare e installare il servoscala senza richiedere particolari permessi e senza dover presentare domande particolari in comune.  Qualora la scala sia condominiale ed i condominii non siano tutti d’accordo sull’installazione del montascale condominiale, interviene la legge 13 in favore dell’abbattimento delle barriere architettoniche.

I condomìni che necessitano di installare ed effettuare la manutenzione obbligatoria del montascale rientrano negli aventi diritto alla detrazione e, gli eventuali interventi necessari all’adattamento delle parti in comune del servoscala devono essere approvate dalla assemblea condominiale. Può fare domanda di agevolazione fiscale sia il soggetto direttamente interessato sia qualsiasi altro condomino.

Quanto costa la manutenzione e a chi rivolgersi

Non è possibile definire un prezzo standard previsto per il costo di manutenzione obbligatoria del montascale perché l’attività dipende dalla tipologia e dalle caratteristiche dei dispositivi mobili installati, se a pedana o a poltroncina, e dal tipo di intervento che viene offerto. Per valutare se il servizio di manutenzione offerto è valido, consigliamo di verificare in primis i tempi di intervento e l’abilitazione dell’installatore certificata dal Prefetto. Valutare il costo della manutenzione come un costo accessorio ed aggiuntivo è sempre sbagliato. Il montascale infatti, proprio come un automobile, è destinato a trasportare persone la cui sicurezza deve essere garantita in ogni momento, specialmente quando i movimenti sono limitati ed i tempi di reazione rallentati.

Per la manutenzione, è sufficiente rivolgersi al personale tecnico di riferimento, disponibile in tutta Italia, per chiedere un preventivo e il personale sarà in grado di riferirvi in breve tempo il costo e le tempistiche degli interventi richiesti. In ogni caso, la qualità dei componenti, degli strumenti utilizzati e il rispetto delle norme di sicurezza garantiscono sicuramente un risparmio economico superiore sulla manutenzione dell’elevatore.


Contattaci!

Soluzioni per: